vespanera

Consegniamo col favore delle tenebre

VESPANERA: come nasce il teaser animato

Qualche tempo fa, durante uno degli incontri tra MrB (il Boss) e quelli del marketing e della comunicazione nasce l’idea di produrre un teaser per raccontare attraverso un video animato quella che è l’idea di VESPANERA.

Uno dei creativi fa il nome del reggino genio della motion graphic Marco Lucisano detto Naoto Date, pare possa essere il personaggio adatto ad immaginare ed animare le gesta di MrB e della sua vespanera.
Per il sound design, si pensa di andare oltre lo Stretto per scovare i mix di Enzo Cimino www.enzocimino.com ed ai ragazzi de La Stanza della Nonna www.lastanzadellanonna.com con la loro “Dove gli occhi non possono arrivare” (2019) per il (lieto) fine.

Poi fatta la squadra, come ogni sogno che si rispetti, di notte nascono le immagini ed i suoni.

Il teaser:

Tutto si svolge di notte.

COLORI bianco e nero e negativo giallo e nero e negativo
IL MEZZO Vespa px 150 colore nero con bauletto porta pizze

Punto di forza del servizio sarà la qualità del cibo ma non la sua provenienza che può essere ignota così come vorremmo sia chi la consegna, giocando sulla cattiva impressione che ci danno le persone ed i luoghi sconosciuti.

IL PROTAGONISTA:

MrB è un biker abbastanza robusto, poco raccomandabile che indossa accessori come casco a padella, occhiali da moto, vestiti di pelle, una catena qua e la, un ex voto cuore napoletano sul petto.

Accende la vespa rigorosamente a pedale e va verso l’ignoto (impenna?)

Arriva in luogo, astratto, è una dark kitchen, dove qualcuno gli consegna qualcosa di prezioso. – il McGuffin

MrB parte ed arriva in città, impenna con la sua vespa ed arriva sotto una casa per la consegna, il video chiude sulla famiglia che accolgie dubbiosa il protagonista ma il bambino scopre i prodotti consegnati ed esulta entusiasta, guardando sorridente mrB che si scopre non essere un  bastardo. 


Il prodotto di questa visione è quello che vedete di seguito,
e noi ne siamo entusiasti.

MrB in vespanera tra le gallerie della sa-rc